Juventus-Torino, Allegri: “Giocano Neto e Rugani. Dybala riposa”

Per la Juventus di Massimiliano Allegri e’ tempo di Coppa Italia: i bianconeri scenderanno in campo domani allo “Stadium” per affrontare i cugini del Torino. 

conferenza allegri

Mister Allegri ha risposto alle domande dei giornalisti nella consueta conferenza stampa di vigilia:

INFORTUNATI“Nella giornata di ieri Hernanes ha fatto quasi tutto insieme al resto della squadra. E’ recuperato, valuteremo meglio domani. Lemina è andato a Barcellona per farsi controllare. Purtroppo ha avuto problemi ai tendini rotulei. Pereyra rientrerà con l’anno nuovo. Asamoah ha sempre lo stesso problema al ginocchio. Va gestito, perchè ogni volta che gioca, poi ha dei risentimenti”.

RUGANI E LE FRASI DI BONUCCI: “Domani giocano Neto e Rugani. Vedrò poi come stanno i difensori se farne riposare uno oppure anche due. Rugani può giocare tranquillamente anche nel centro destra. E’ migliorato molto. Bonucci? Ognuno ha i suoi metodi di trasmettere i propri concetti e il proprio lavoro. Dico sempre che un conto essere autoritario e un conto avere l’autorevolezza”.

VENTURA E IL SUO TORO: “Penso che abbia fatto una buona carriera. Rimanere per 5 anni di seguito su una panchina come quella del Torino, non è per nulla facile. Le due squadre hanno sempre giocato bene. Come giocheranno? Beh lo dovreste chiedere a Ventura. E’ un derby, partita secca, quindi un match diverso da quelli del campionato. E’ un ottavo di finale, quindi ancora lontani dall’ultimo step. Il Torino è una squadra che ti fa giocare male perchè non ti aggredisce e chiude gli spazi”.

REPARTO OFFENSIVO:  “Dybala domani potrebbe riposare. Poi giocheranno due tra Mandzukic, Zaza e Morata. Stanno tutti e tre bene, come del resto tutta la squadra che sta attraversando un buon periodo di forma”.

SCUDETTO: “Il discorso scudetto è ancora aperto per tutte quelle squadre che stanno inseguendo l’Inter. Pero’ al momento preferisco pensare alla partita contro il Torino. La Juve è dal 1960 che non vince due coppe Italia di fila. Per quanto riguarda il campionato, per chi è dietro deve inseguire e quella contro il Carpi, sarà un’altra gara importante in quanto avremo l’obbligo di centrare i 3 punti”.

SORTEGGI CHAMPIONS: “E’ importante comunque e sempre arrivare almeno agli ottavi di finale. Poi ci sono i sorteggi…biosgna essere anche fatalisti. Vediamo l’aspetto positivo, se dovessimo passare con il Bayern, avremo la possibilità di avere un cammino agevolato guadagnandone anche in autostima”.

 

Mirco Drighetto

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *