Ligue 1: resoconto sul campionato transalpino dopo 13 giornate.

CAMPIONATO GIÀ FINITO?

Non siamo proprio così sicuri che ci sia ancora un campionato in Ligue 1.

Il PSG infatti sta dominando (ancora 0 sconfitte) con 35 punti in classifica, 31 gol fatti e solo 6 subiti. D’altronde l’obiettivo degli sceicchi è chiaro: dominare in Francia per poi dominare in Europa (anche se non è così facile) e i vari Ibrahimovic, Di Maria,  e compagni servono proprio a questo. Così la squadra della capitale ha strapazzato per 5-0 il Tolosa nell’ultima di campionato e si godono (nonostante tanti giocatori vadano in nazionale) un po di riposo prima della trasferta di Lorient tra due settimane.

Ligue 1 fantardore francia

Il Lione secondo in classifica arriva da un successo per 3-0 contro il Saint.Etienne con tripletta di Lacazette ma è a soli 25 punti in classifica a meno 10 dal PSG. Parlando della partita del week end oltre alla tripletta dell’attaccante francese non c’è niente di positivo data la tensione, i cartellini, i tackle duri e le risse che hanno caratterizzato il match con qualche tifoso finito in ospedale. Una Vergogna.

Terzo in classifica un sorprendente Caen che approfitta della crisi delle grandi di Francia per piazzarsi in zona Champions con 24 punti dopo la vittoria in casa per 2-1 contro il Guingamp.

Le sorprese però non finiscono qua perché al quarto posto a 22 punti c’è il neopromosso Angers SCO sconfitto però 0-2 in casa dal Rennes. I bianconeri dopo la sosta affronteranno proprio il Caen in una sfida che per il momento vale addirittura il play-off di Champions League.

La prima parte della classifica però è veramente cortissima con 8 squadre (dal Lione 2° al Monaco 9°) divise da soli 5 punti. Oltre a Lione, Caen e Angers ci sono il Saint.Etienne sconfitto dal Lione a 22 punti, il Nizza a 21 punti trascinato dai gol di Ben Arfa (7) e Germaine  (5). Quest’ultimo ha siglato il gol vittoria nell’ultimo partita al Velodrome contro il Marsiglia.

A 20 punti ci sono il Lorient, Rennes e Monaco. Tra queste solo il Monaco ha perso nell’ultimo turno sconfitto 3-1 dal Bordeaux. Lorient e Rennes invece hanno battuto rispettivamente Troyes e Angers.         Alla posizione numero 10 c’è il Nantes, ex squadra di Djordjevic, sconfitto 2-1 dal Montpellier e con 19 punti in classifica. I giallo verdi al rientro dalla sosta dovranno affrontare la difficile trasferta nel principato anche se con un Monaco in piena crisi.

Nella seconda metà della classifica troviamo una lotta salvezza serrata con le ultime due della classifica: Tolosa (9 pti.) e Troyes (4 pti.) che sembrano ormai spacciate ma dall’undicesimo al diciottesimo posto le squadre sono raggruppate in 5 punti.

A guidare questo gruppetto c’è il Bordeaux che ha preso a “sberle” il Monaco con i gol di Maurice-Belay Plašil e Yamberé ed ha così raggiunto quota 17.

Con un punto in meno in classifica troviamo il Guingamp che non vince ormai da quattro partite ma che nel prossimo turno dovrà affrontare il Tolosa in casa e deve obbligatoriamente trovare i 3 punti.

A 15 punti in classifica troviamo incredibilmente il Marsiglia che lottava per il titolo un anno fa, sconfitto in casa dal Nizza nell’ultimo turno e lo Stade de Reims sconfitto in casa dall’Ajaccio e che arriva alla sosta dopo 5 sconfitte consecutive.

Quindicesimo in classifica c’è il Bastia a 14 punti. Subito dietro i Corsi a quota 13 abbiamo un’altra grande di Francia caduta in basso come il Lille che solo qualche anno fa diventava campione con Garcia in panchina ed Eden Hazard ad inventare in mezzo al campo invece adesso è costretta a lottare per la salvezza data la falsa partenza con solo 7 punti raccolti nelle prime 8 giornate.

A 12 punti in classifica a ridosso della zona retrocessione ma a pari punti con la terz’ultima (avanti solo grazie alla differenza reti) c’è il Montpellier che nell’ultimo turno ha sconfitto 2-1 il Nantes e che ha totalizzato 11 dei suoi 12 punti nelle ultime sei giornate, dopo la sosta ospiterà il Reims e ci si aspetta una vittoria dalla ex squadra di Olivier Giroud.

Come abbiamo detto terz’ultimo abbiamo l’Ajaccio  (12 pti) e negli ultimi due posti della classifica Tolosa e Troyes. Il campionato sembra già essere chiuso per quanto riguarda il discorso titolo ma la lotta Champions e soprattutto la lotta salvezza sembrano essere più emozionanti che mai.

Daniele Di Alessandro

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *