Parma 1913, ricomincio da D

Il Parma Calcio 1913, dopo la rinascita avvenuta nel luglio del 2015, è rimasta imbattuta nel campionato di Serie D.

 Qui si fa la storia

Parma Calcio Squadra

Dopo tutte le vicende finanziarie che hanno tolto il respiro ad una delle società con la storia più importante d’Italia, il Parma si appresta a rinascere, anzi è rinata. La società è stata ricostruita da una cordata guidata da Guido Barilla, il quale ha scelto come Presidente e come Allenatore due pezzi di storia Parmense.

La storia che ritorna

Apolloni Scala Parma 1913

L’incarico di Presidente è stato affidato a Nevio Scala, il quale dalla panchina ha portato numerosi trofei a quella che era considerata una provinciale,  dopo la conquista della Coppa Italia nel 1992, il Parma si aggiudica nel 1993 la Coppa delle Coppe la Supercoppa UEFA, cui segue due anni dopo la Coppa UEFA. La squadra, invece, è stata affidata a chi le ha giocate quelle partite che hanno fatto la storia, Luigi Apolloni. Nell’organico del Parma non contiamo grandi nomi, la squadra è composta da calciatori giovani e calciatori esperti, sopratutto esperti di D. Il capitano Alessandro Lucarelli ha fatto una scelta di vita, una scelta importantissima, un esempio. Quando tutti hanno abbandonato lui ha deciso di restare, da vero capitano. Ha fatto capire a tutti che l’amore per una maglia non è una cosa importante, ma è l’unica cosa che conta.

Imbattibili

 Lucarelli Parma Calcio 1913

Tutti questi presupposti hanno fatto si che il Parma sia l’unica squadra imbattuta in tutta Italia. La squadra è riuscita a gonfiare la rete 67 volte, guidata da Baraye con 19 reti, viceversa si è vista gonfiare la rete 12 volte. Il miglior attacco del campionato del campionato è però dell’Altovicentino con 72 reti. La miglior difesa, invece, è proprio del Parma, le seconde miglior difese sono quelle di San Marino e della Imolese a quota 31. Il calcio espresso da Apolloni è un calcio efficace, alle volte spettacolare, il molte delle volte il Parma riesce a portare a casa dai 3 ai 5 gol. Il futuro è dalla loro parte.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *