Prima cessione per l'Inter
Calciomercato Inter News Sampdoria Serie A Sport

Prima cessione in casa Inter, c’è il si del giocatore

Il mercato dell’Inter si è finalmente sbloccato. Si parte dalla prima cessione dalla cessione di Andrea Ranocchia. Il difensore nerazzurro ha detto si alla Sampdoria e a breve sarà a disposizione del tecnico Montella.

Ranocchia, che da tempo è ormai fuori dal progetto di Roberto Mancini, lascia Milano per ricominciare da Genova. Nella squadra blucerchiata troverà certamente maggiore spazio e maggiore continuità, così da dimostrare il suo valore e convincere il ct della Nazionale Antonio Conte a convocarlo per i prossimi Europei. Si tratta, dunque, di una manovra di mercato che accontenta entrambe le parti, giocatore e club. L’Inter, infatti, grazie a questa cessione potrebbe chiudere altre due trattative che sono in corso con la squadra di Ferrero, ovvero Soriano e Zukanovic. Il centrocampista piace tantissimo al tecnico nerazzurro che lo vorrebbe in rosa, mentre il terzino convince grazie alle sue capacità di adattamento in campo e potrebbe essere molto utile alla squadra.

La società di corso Vittorio Emanuele, però, pensa subito a rimpiazzare Ranocchia. Piace molto Barba dell’Empoli. Ausilio, infatti, ha già preso contatti con l’agente del difensore, ma la trattativa non sarà facile perché sulle sue tracce c’è anche il Napoli. Sara, quindi, un duello tra le due società.

Per quanto riguarda il mercato in entrata, gira tutto intorno a Fredy Guarin. Dalla sua cessione potrebbe arrivare un buon conguaglio economico da investire per sbloccare le varie trattative in corso. Dalla Cina c’è tanta voglia di prendere il giocatore, ma nella trattativa si è inserito anche lo Zenit. Per l’Inter si potrebbe chiudere trai 15 ed i 17 milioni di euro anche se resta sempre l’incognita della volontà del giocatore. Sempre in chiave cessioni, il Villareal ha chiesto Jonathan Biabiany e la trattativa potrebbe andare in porto. Se così fosse, l’Inter avrebbe la possibilità di monetizzare e di continuare a seguire la pista Lavezzi per rinforzare l’attacco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *