Cristiano Ronaldo Portogallo
Euro 2016 News

EuroCountdown | Portogallo (Gruppo F)

Iniziamo con una frase che potete condividere o meno: il Portogallo è la nazionale più forte a non aver ancora vinto una grande competizione. Intendiamoci: club come Benfica, Porto e Sporting Lisbona si sono ampiamente fatte valere in campo internazionale e giocatori come Eusebio, Rui Costa, Figo e Cristiano Ronaldo – fresco vincitore della Champions League – sono miti del calcio di tutti i tempi. Purtroppo, i lusitani come selezione nazionale hanno raccolto poco. Gli Europei sono sempre stati un palcoscenico privilegiato, ma anche oggetto di grandi delusioni come la finale persa nel 2004. In casa, contro l’onesta ma non irresistibile Grecia. I brasiliani d’Europa sono comunque una consolidata fucina di talenti che continua a divertire e stupire gli appassionati del pallone del pianeta. Inoltre, il tifo portoghese è speciale: guardate quanto è bella la canzone ufficiale del Portogallo per Euro 2016, cantata da Pedro Abrunhosa! Fa venire voglia di indossare la sciarpa con i propri colori del cuore per recarsi subito allo stadio.

Musica a parte, la Selecção das Quinas si appresta a disputare un Gruppo F di Euro 2016 che la vede fortemente favorita. Le avversarie sono Islanda (Saint-Etienne 14/6), Austria (18/6 a Parigi) e Ungheria (22/6 a Décines-Charpieu). Passare agli ottavi dovrebbe essere una formalità: l’urna è stata dolce. Ma in merito alle reali possibilità dei portoghesi di vincere l’Europeo, il quadro è positivo ma occorrerà davvero soffrire. Ci sono squadre più forti e la formazione guidata dall’esperto Fernando Santos è composta da un mix di talenti affermati e belle speranze. Tre pesanti assenze per infortuni: Fabio Coentrao, Danny e Tiago.

Punti di forza

Cristiano Ronaldo. A 31 anni, con 122 presenze e 56 reti in nazionale, all’extraterrestre in forza al Real Madrid manca solo la grande affermazione con il Portogallo. Sarà lui a guidare l’attacco dei lusitani, coadiuvato come trandizione vuole da un nutrito pacchetto di fuoriclasse. Nani Ricardo Quaresma non passeranno alla storia per continuità di rendimento e attualmente militano in Turchia, ma rimangono pur sempre elementi in grado di risolvere una partita con una giocata da maestro. Nel settore offensivo occhio a Rafa Silva, trequartista o ala di qualità e stella del Braga. Tra i convocati in attacco figura anche l’esperto Eder, originario della Guinea-Bissau e potente centravanti. Ha segnato solo un gol in nazionale, nell’amichevole contro l’Italia dello scorso anno. Euro 2016 potrebbe anche essere la vetrina perfetta per Renato Sanches, centrocampista polivalente classe ’97 che nella prossima stagione militerà nel Bayern Monaco. Nel ricco centrocampo lusitano spiccano anche l’emergente André Gomes del Valencia e l’esperto ed elegante Joao Moutinho; si attendono conferme da Danilo Pereira, titolare nel Porto.

Punti deboli

Tradizionalmente il Portogallo ha sempre avuto grande qualità e pochi difensori di spessore. Aldilà di Pepe, e contando l’assenza del bravo Fabio Coentrao, la retroguardia portoghese desta qualche preoccupazione. A scanso di equivoci, Fernando Santos ha arruolato senza alcun indugio anche il buon vecchio Ricardo Carvalho, inossidabile colonna del Monaco e figura di riferimento imprescindibile. Tra i pali spazio a Rui Patricio, navigato estremo difensore dello Sporting Lisbona, mentre come terzino sinistro in sostituzione di Coentrao dovrebbe figurare l’ex laziale Eliseu. Non una difesa stellare, sperando che tutti rendano al massimo e senza ulteriori infortuni. Inoltre, i lusitani spesso hanno pagato l’assenza di un implacabile realizzatore e aldilà di Cristiano Ronaldo non c’è uno “sfondareti” affidabile; come detto, Eder nelle gare internazionali non brilla per media-reti.

Convocati

Portieri: Anthony Lopes (Lione), Eduardo (Dinamo Zagabria) e Rui Patricio (Sporting)
Difensori: Bruno Alves (Fenerbahce), Cedric Soares (Southampton), Jose’ Fonte (Southampton), Eliseu (Benfica), Pepe (Real Madrid), Raphael Guerreiro (Lorient), Ricardo Carvalho (Monaco) e Vieirinha (Wolfsburg)
Centrocampisti: Adrien Silva (Sporting Lisbona), Joao Mario (Sporting Lisbona), William Carvalho (Sporting Lisbona), Andre’ Gomes (Valencia), Danilo Pereira (Porto), Renato Sanches (Benfica) e Joao Moutinho (Monaco)
Attaccanti: Cristiano Ronaldo (Real Madrid), Eder (Lille), Nani (Fenerbahçe), Rafa Silva (Braga) e Ricardo Quaresma (Besiktas).

Curiosità “europee”

  • Settima partecipazione agli Europei per i lusitani, che hanno sempre superato la prima fase collezionando una finale e due semifinali.
  • A Euro 2016 Cristiano Ronaldo (122 presenze) potrebbe superare Luis Figo (127 presenze) e diventare il recordman di partite giocate con la casacca della Selezione portoghese.
  • Durante la sua prima partecipazione ai Campionati europei (1984), il Portogallo fu eliminato in semifinale dalla Francia, futura campionessa del torneo. I tempi regolamentari si conclusero 1-1 e nei supplementari Jordao portò in vantaggio la Selecçao, ma in extremis una doppietta di Michel Platini permise ai transalpini di raggiungere la finale contro la Spagna.

Iscriviti al nostro FantaEuro2016:
Per info e premi CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *