Liga spagnola, Denis Suarez posa per una foto durante la sua presentazione al Barcellona
Calciomercato News Spagna

Liga spagnola – Il punto sul calciomercato

Le squadre della Liga spagnola si rinforzano per continuare il loro dominio sulle competizioni per club. Ecco una panoramica completa sul calciomercato iberico

L’ultima stagione si è conclusa decisamente nel segno della Liga spagnola. Real Madrid, Siviglia e Barcellona si sono spartiti la Champions, l’Europa League, la Supercoppa Europea e il Mondiale per club. Senza contare l’Atlético Madrid, che ha conteso la Coppa dei Campioni alle merengues. Per mantenere l’egemonia, le squadre iberiche si stanno rinforzando a dovere; l’ultima Liga è stata molto combattuta, con al vertice tre squadre raccolte in soli tre punti. Andiamo ad analizzare il calciomercato dei top club della Primera Division, per individuare i possibili craque – come li chiamano da quelle parti – capaci di decidere le sorti di una stagione.

Barcellona

“Là davanti” il Barça ha pochi rivali e non è una novità. Ma per tornare a trionfare in Europa occorre anche una difesa all’atezza. Per rinforzare il pacchetto arretrato, alla corte blaugrana sono arrivati due giocatori francesi. Si tratta del massiccio Samuel Umtiti e dell’ex romanista Lucas Digne, entrambi presenti a Euro 2016. L’acquisto più atteso, pagato 35 milioni e strappato alle merengues, è il centrocampista portoghese André Gomes: pilastro del Valencia nelle ultime due stagoni, si è laureato campione d’Europa giocando cinque partite. L’abbondanza di centrocampisti ha fatto venire il malumore a Rakitic, visto che è arrivato anche l’interessante Denis Suarez, trequartista di 22 anni che ha ben impressionato al punto da aver già esordito in Nazionale. Dal tweet qui sotto capirete che il tormentone calcistico dei prossimi mesi sarà… Suarez&Suarez! In conclusione, agli ordini di Luis Enrique c’è il solito dream team.

Real Madrid

I madrileni sono “real” soprattutto in chiave calciomercato. Ma quest’anno i detentori della Champions ancora non si sono mossi molto. Confermato Zinedine Zidane in panchina, a disposizione del tecnico francese è tornato Alvaro Morata, che cercherà di ritagliarsi uno spazio nell’ampio fronte offensivo delle merengues. Per il resto, solo promozioni dalla Castilla e cessioni di secondo piano dopo la girandola dei rientri dal prestito. Dalle ultime indiscrezioni, sfumato Gomes sembra che sia quasi fatta per il centrocampista franco-maliano Moussa Sissoko, del Newcastle.

Atlético Madrid

colchoneros non hanno alcuna intenzione di interrompere la grande ascesa nell’Olimpo del pallone. L’organico a disposizone di Diego Pablo Simeone non si tocca, ma si arricchisce. Dal Benfica è arrivato l’argentino Nicolas Gaitan, reduce da sei stagioni di buon livello in Portogallo. Centrocampista o ala, il 28enne Gaitan è stato pagato 25 milioni. L’Atlético Madrid ha fatto spesa anche in Serie A, premiando i grandi miglioramenti dell’ex terzino destro del Sassuolo, Sime Vrsaljko. Ha tutti i mezzi per fare bene anche nella Liga. Infine, dal Paços Ferreira è arrivato il 19enne Diogo Jota, ala sinistra blindata con un quinquennale. Jota ha segnato 14 gol in 74 partite con il suo club di provenienza.

Siviglia

L’Europa League veleggia sempre sulle acque del Guadalquivir… poesia a parte, i biancorossi hanno bisogno di innesti per fare il salto di qualità. Gli andalusi si sono mossi con un occhio di riguardo per il calcio italiano, non a caso i due colpi sono Franco Vazquez Joaquin Correa, prelevati dal Palermo e dalla Samp. Inoltre, grande curiosità desta l’acquisto del centrocampista/regista brasiliano Ganso. Da ragazzino sembrava destinato a diventare un fenomeno, poi si è un po’ fermato a causa degli infortuni. Ma ora, a 26 anni, è pronto per dire la sua anche in Europa dopo aver spopolato nel campionato verdeoro. L’unica cessione di rilievo del Siviglia è il mediano polacco Krychowiak, pagato a peso d’oro dal PSG.

Diamo uno sguardo anche al resto della Liga. Il Valencia si è rinforzato con Nani, prelevato dal Fenerbahçe dopo l’apoteosi di Euro 2016. Il Villareal ha ceduto l’irlandese Bailly al Manchester United, investendo gli ingenti introiti in Alfred N’Diaye (mediano 26enne ex Betis) e nel ritorno dell’ala russa Denis Cheryshev, poco incisivo lontano dal “sottomarino giallo”. L’anno scorso il romanista Antonio Sanabria ha giocato molto bene a Gijon, tanto che confinarlo tra le riserve dei giallorossi sarebbe uno spreco: indi per cui, il Betis Siviglia lo ha comprato per 7,5 milioni. Ma ci sono clausole che permetteranno alla Roma di ricomprarlo per un prezzo già fissato. Il Leganés, alla sua prima apparizione nella Liga, ha deciso di riscattare il centrocampista brasiliano Gabriel Appelt, prelevato in prestito l’anno scorso dalla Juventus. Gabriel, pagato 1 milione, è reduce da una stagione positiva (7 gol).

L’Espanyol acqusita la punta iberico-brasiliana Leo Baptistao (di proprietà dei colchoneros) e prende in prestito l’ala argentina Pablo Piatti dal Valencia. Il Celta Vigo accoglie a braccia aperte Facundo Roncaglia, svincolatosi dalla Fiorentina, ma cede il forte Nolito al Manchester City. Guilherme, centrocampista brasiliano un po’ accantonato a Udine, si è accasato in prestito al Deportivo La Coruna. Colpaccio della Real Sociedad che riporta in Spagna il velocissimo attaccante Juanmi Jiménez, reduce da una stagione opaca nel Southampton. Occhio al bomber uruguayano Michael Santos, ingaggiato dal Malaga.

Infine, la stagione 2016-17 sarà la prima senza Juan Carlos Valeron, che a 41 anni si è ritirato dal calcio giocato. Valeron ha esordito nel 1994, collezionando i maggiori successi a La Coruna. Ha chiuso la carriera nel Las Palmas, la squadra dove ha cominciato. Vanta 47 presenze e 5 gol in Nazionale, oltre che 663 partite e 46 reti a livello di club.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *