Inter News Sport Udinese

Una pazza Inter a caccia dell’Europa: primo gol nerazzurro di Lukas Podolski

Al Friuli nel match tra Udinese e Inter si contraddistingue la parola “superiorità“. Il tema, a livello numerico, si propone al 40′ quando Domizzi viene espulso per somma di ammonizioni. Al primo minuto della ripresa poi è Kovacic a guadagnarsi un calcio di rigore, trasformato dal “solito” rigorista nerazzurro Mauro Icardi(18 gol in campionato) portando così avanti i suoi per due volte (nel risultato, oltre che negli uomini). Due minuti dopo Totò Di Natale trova il pareggio percorrendo il corridoio spianato verso la porta lasciatogli dalla difesa interista, ed è 1 a 1 proprio quando la partita sembrava essere in discesa per gli uomini di Roberto Mancini. L’Udinese è viva, ma al 13’st. la manda al tappetto l’arbitro Rocchi, quando espelle per somma di ammonizioni  il centrocampista ghanese Badu (proteste plateali del giocatore) e riduce ai minimi termini (9 uomini) i bianconeri. Al 65′ si apre un’altra pagina di questa incredibile partita: mister Mancini decide di far entrare Podolski per Guarin, ed è proprio il tedesco che dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo porta in vantaggio l’Inter al primo pallone toccato con un mancino dalla distanza che leva le ragnatele dall’incrocio dei pali. Il resto è la solita “pazza” Inter, con molte frenesie, poco controllo del vantaggio e un finale da cardiopalma a difendere con i denti stretti quella “benedetta” superiorità.

 

Fausto Marzianologo bianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.